Chiasso (Svizzera), dicembre 2020

Wolf, l’Angelo presente 6 giorni su 7

Andrea Bianchi Schirru “Wolf”, 40 anni, è il Responsabile operativo della nostra sezione svizzera di Chiasso.
Chiasso è alla frontiera con l’Italia. E uno dei tanti servizi che gli Angeli locali svolgono consiste nell’affiancare la polizia di frontiera nei controlli. Ma poi ci sono i servizi in stazione, sui mezzi pubblici, davanti alle scuole, antiCovid… I City Angels di Chiasso sono operativi ben 7 giorni su 7. E Wolf è il volontario più presente di tutti: addirittura 6 giorni su 7, un record!
“Mi ricordo ancora la data in cui sono entrato nei City Angels: era l’8 febbraio 2019 – dice Wolf. – L’11 marzo di quell’anno, a Torino, ho superato l’esame e sono diventato Angelo. In questi due anni, grazie al volontariato di strada, sono maturato molto e ho conosciuto realtà di cui ignorato l’esistenza.
In Svizzera i senzatetto sono pochi, e arrivano dall’Italia; li aiutiamo, dando loro un pasto, una coperta e vestiti.  Ma anche con pochi clochard svolgiamo comunque un’importante attività sociale, oltre che di sicurezza: doniamo aiuto e calore umano agli anziani e ai disabili, aiutandoli nella loro vita quotidiana e dialogando con loro. Ma, soprattutto, ascoltandoli”.
Prosegue Wolf: “Il fatto che Chiasso sia città di frontiera fa sì che ci siano più problemi di ordine pubblico che in tante altre città svizzere. Siamo più volte intervenuti in risse, spesso scatenate dall’alcool e dalle droghe; e ci capita di fermare teppisti dediti a vandalismi”.
Durante la prima ondata del Covid, in primavera, Wolf ha organizzato i volontari per portare la spesa a casa delle persone più anziane e più fragili. Ora, durante la seconda ondata, le autorità locali hanno chiesto ai City Angels di aiutarle a far rispettare le regole. Quindi gli Angeli controllano, soprattutto sui bus, che i cittadini circolino con la mascherina e che non si formino assembramenti. “Siamo orgogliosi che le autorità ci apprezzino e ci diano fiducia; questo mi aiuta anche ad avere più fiducia in me stesso, come Angelo e come persona” chiosa Wolf. E Rubens Dal Fuoco “Ares”, Coordinatore di Chiasso, lo elogia: “Wolf è bravissimo nell’organizzare i servizi, ed è un esempio per tutti i volontari per il suo impegno così serio e assiduo e il suo sorriso, che non manca mai. Quando gli dico che fa troppo, e che dovrebbe pensare anche alla sua vita privata, mi risponde che c’è da fare. Che vuole dare il suo contributo, e che si riposerà più avanti. Che dire… è infaticabile!”